La versatilità di miscelare tale materiale plastico con un gran numero di additivi permette di produrre mescole dalle proprietà fisico-meccaniche svariate in relazione all’impiego del prodotto. La formulazione del CHEMIPRENE, contenente gomma in polvere, è stata studiata proprio per conferire alla guarnizione buoni valori di deformazione a compressione. Le principali caratteristiche possono essere riepilogate come segue:

– buona resistenza ai raggi UV edall’invecchiamento;
– ridotta deformazione permanente a trazione e compressione (compression set);
– buona stabilità che riduce l’inconveniente del ritiro. L’impiego di guarnizioni in CHEMIPRENE all’esterno deve essere valutato attentamente, per evitare l’inconveniente di variazioni delle caratteristiche fisico-meccaniche a causa di esposizioni a temperature troppo elevate.

Le guarnizioni “morbide” prodotte con plastomero presentano buone caratteristiche meccaniche. La possibilità di coestrusione tra componenti di durezze diverse nei colori più svariati ne allarga l’applicazione nei diversi settori. Comunque si consiglia l’utilizzo solo all’interno per evitare che prolungate esposizioni agli agenti atmosferici possano comportare variazioni delle carattesristiche meccaniche influendo sulla stabilità dimensionale.